lunedì 3 ottobre 2011

Nonostante tutto...

Nonostante i vari problemi, l'incertezza sul piano lavorativo e il resto in questo periodo io e mio marito siamo felici. Siamo tornati noi. Complice un bimbo che crescendo è piu' facile da gestire nonostante sia sempre malato oppure perché siamo sulla stessa lunghezza d'onda... Dopo una bellissima vacanza trascorsa insieme in montagna che Lorenzo ancora rimpiange chiedendomi di andare "alla casa delle vancanse", siamo di nuovo pappa e ciccia, culo e camicia.
Allora se per il lavoro sono sempre un po' in tensione, sul piano affettivo mi sono rilassata e mi sono accorta che Lorenzo cresce... E mi sono accorta che ci sono un triliardo di pance che mi girano intorno, che mi monta la lacrimuccia ogni volta che vedo un poppante... Lorenzo in bagno va da solo, "faccio da solo!", anche se mi spiscicchia un po' fuori e alle volte lo vorrei aiutare giusto per non dover passare lo straccio 10 volte al dì... CHe mangia gli spaghetti che sembra un grande, che ci fai dei discorsi che mamma mia, che fa dei ragionamenti che ti lasciano a bocca aperta. La maestra mi ha detto che di solito non fa distinzioni, ma Lorenzo è speciale perché è diverso da tutti gli altri bambini è solare simpatico intelligente (e io lievito...), ecc..
Mi sento spaesata ecco. Fino a ieri ero impegnata 48 ore al giorno, ora mi lava i vetri del mobile in salotto e li asciuga con il bastoncino tipo lavavetri... Prima dargli l'antibiotico era uno strazio, ora fa anche l'aereosol... Prima era la mia zecca, ora cerca anche il babbo: sabato mi hanno lasciato alla Coop dove era arrivata mia mamma perche "loro" non avevano voglia di fare la spesa e mi ha detto: "ciao mamma io vado, dobbiamo andare a giocare al videogioco col babbo"... Partono e dopo un secondo si fermano, ma non era perché ci aveva ripensato, ma perché voleva gli occhiali da sole... Mi sono sentita abbandonata... L'altra sera i miei andavano dallo zio e lui mi fa "io vado, tu non vieni, non ti preoccupare, poi tornero', tu riposati" (?!). Lascia fare che poi mia mamma mi ha chiesto di andare perché lo zio ha il gatto e doveva stare attenta per il cane che si azzuffano quindi non poteva star dietro a Lorenzo, senno' quello andava, alla faccia mia che mi scapicollo in auto per tornare la sera da lavoro per guadagnare anche solo 5 minuti per stare di piu' con lui!
Ma sono contenta, contenta che sia indipendente, che inzi a voler volare con le sue alucce... Solo che questo cambiamento mi lascia perplessa, piu' dei 3 cm guadagnati in altezza e i 2 numeri in piu' di scarpe fatti ad Agosto.
E questo, tutto questo mi fa venire in mente che ora sarebbe il momento giusto per fare un altro figlio, perché ne ho bisogno, perché Lorenzo ne ha bisogno per non avere una mamma chioccia, ma che lo sproni ancora di piu' all'indipendenza che deve diventare un uomo con gli attributi da grande! Sarebbe da pazzi, ma sarebbe giusto succedesse... La maestra mi ha detto: "fanne un altro subito, il lavoro si ritrova, ma un altro figlio speciale come Lorenzo non te lo negare". Il fatto che ad Agosto un patatrak casuale avesse fatto sì che ci fosse la possibilità di essere rimasta incinta (che poi non è successo) mi ha fatto e ci ha fatto valutare che non ci sarebbe dispiaciuto, anzi. E' quell'anzi che ci ha lasciato tutti e due a bocca aperta... SPero si risolva presto questa faccenda della ditta... Spero che troviamo presto la nostra strada... Perché adesso sono pronta. Prendero' l'occasione nel frattempo per perdere quei chili che devo, per andare da una buona ginecologa per "prepararmi" ad un'eventuale prossima gravidanza!

2 commenti:

Carrie82 ha detto...

che bel post...
e che bello leggerlo dopo tutto quello che hai passato negli ultimi anni.....forse era solo crisi post pargolo,dicono succeda a molte coppie,o,forse era solo una crisi di coppia punto come succede.sei stata brava a tenere duro,in certi momenti mi sono chiesta come facessi,dove trovassi l'energia per non mandare tutto a puttane.io,forse,non ce l'avrei fatta.
forse te lo sentivi da dentro che era giusto tenere duro e non hai sbagliato.

le premesse erano pessime eppure alice tutto è tornato come prima,anzi no,molto meglio:ora siete ancora più cresciuti/consapevoli...

riguardo al secondo bebè...bhe ha ragione la maestra,in toto!e poi,tu che come me sei figlia unica,sai benissimo quanto levi a lorenzo negandogli la possibilità di un fratellino/sorellina...

tu il lavoro lo hai.....sei coperta e per tuo marito io sono certa che la soluzione c'è(non è un fancazzista,è uno che fa due lavori,quindi ha tanta voglia di lavorare e chi ha voglia il lavoro,un lavoro,lo trova)...

buttati che la fortuna premia gli audaci!!!!

Funambola ha detto...

Che bello! I bimbi sono, secondo me, un regalo che non bisogna negarsi...
Se adesso ti senti pronta, se vi sentiti pronti, fatelo...
Ve lo auguro con tutto il cuore! :)