martedì 5 febbraio 2013

LUI...

Lorenzo. Lorenzo è un entusiasta della vita. E' un bambino con un gran cuore, di una dolcezza e di una sensibilità uniche. Difficile insegnarle certe cose o ci si nasce o pazienza... Lui che grande e grosso non alza mai le mani, che viene da me a piangere ferito non per il dolore della botta, ma perché non capisce come mai i bambini sono così cattivi e violenti senza motivo alle volte... Per lui sono tutti amici, anche se non si ricorda i nomi, grandi, piccoli, gialli, neri, viola, in carrozzina, magari speciali perché diversamente abili: per lui esiste solo "Amico, corriamo!". Lui che non dice le parolacce e ci sgrida se lo facciamo noi. Lui che a scuola le bimbe gli muoiono tutte dietro (ce ne sono come minimo 4 innamorate di lui, con una si è anche "sposato"), ma a lui piacciono solo se hanno la 4°... I genitori delle sue compagne quando lo sentono chiamare dicono "allora è lui Lorenzo!", anche se a scuola povera stella ci va poco perché è sempre malato (le bambine parlano di lui a casa e poco importa se gli altri maschietti alzano le mani, il successo nella vita dipende anche un po' da quante ragazze hai intorno no?).
Ieri sera mentre avevo il piatto in tavola come da prassi lui aveva bisogno del water... E' la regola... E mentre eravamo là a parlare del piu' e del meno, mi ha chiesto dov'era il telefono per parlare con la sorellina (per lui è sorellina, speriamo che non rimane male se è maschio...): gli ho spiegato che non c'era telefono, ma se voleva parlare poteva farlo vicino alla pancia perché poi quando il bambino sarà fuori riconoscerà la sua voce. Era estasiato. E' sempre tutto un baciare e accarezzare la pancia, ma ieri ci si è messo a parlare, diventando tutto rosso come al suo solito quando gli passo qualcuno al telefono... Ha spiegato alla sorellina che non deve avere paura quando nascerà che i dottori non le fanno niente ecc..
E allora ho pensato che sono fortunata, perché un figlio così non me lo merito... Perché è stato un delinquente fino ai 3 anni circa e che da allora si è trasformato in un cavaliere, che è buono, gentile, educato generoso... E non è merito mio, è tutta farina del suo sacco...  Io non ero così da piccola... Lui è una bella persona e il suo fratello/sorella è fortunato ad avere un fratello così. Quando passeranno i primi inevitabili momenti di gelosia non puo' fare che del bene crescere dove puo' avere un esempio come Lorenzo che di sicuro lo/la proteggerà, difenderà, come e piu' di quanto non faccia per se' stesso.

3 commenti:

Gnappetta ha detto...

Mia figlia voleva la sorellina ma adesso guai a chi gli tocca il fratello! Comunque speriamo che Lorenzo (e la mamma) vengano accontentati. Tenero lui! Fallo parlare con la pancia...mio figlio come ha riconosciuto subito la sorella! :)

red. ha detto...

Mi hai commossa!!!!! Hai un bambino fantastico!!!

Vorreiesseremamma ha detto...

ha una mamma splendida!!!!