mercoledì 9 marzo 2011

TANTISSIMI GIORNI... TANTISSIME COSE

Dunque... la sera del 24 dopo portato il piccolo dalla pediatra, sono tornata a casa e avevo la febbre anche io e a 38 e 7. Quindi dal lontano 25/02 manco da lavoro. Sono rientrata oggi. Ho avuto una leggera polmonite, o meglio, abbiamo preso in tempo, sul nascere, la polmonite in cui è sfociata l'influenza che mi ha attaccato il cucciolo. Per 6 giorni ho preso l'Augmentin e la febbre non scendeva.... Allora sono tornata dalla dottoressa che ha constatato un grave peggioramento, segnandomi diversi antibiotici (Cefixoral), cortisone per 7 giorni e aereosol con cortisone e Fluibron per 15 gg.... Venerdì scorso ho fatto le lastre e in effetti è stata polmonite... Stamani sono rientrata perché non ne potevo più del mobbing telefonico che mi stavano facendo.
Sono successe tante cose, in questi 12 gg, fra queste ho sofferto molto per il lavoro, per la necessità di cambiarlo e di fare part time, la voglia, quasi come di ossigeno di stare con mio figlio un po' di più... Mi è uscita la psoriasi alle mani come al solito (che siccome è psicosomatica nei momenti di stress fisico ed emotivo esce fuori), soffro di reflusso da ansia e mi sto curando anche per lo stomaco... Dormo con difficoltà, mi addormento tardi e dormo male, mi sveglio spesso, faro' sì e no 3 ore a notte e mi sento molto giù. Con mio marito abbiamo deciso che nel caso dovessi chiedere il part time (e lo faro' a breve) e non me lo danno, faccio festa, nel senso che mi licenzio. Dovendo scegliere fra salute e denaro, mi vedo costretta a scegliere la salute fisica e mentale. Sto andando dallo psicologo, mi sta aiutando molto. Certo non navigheremo nell'oro, ma trovero' qualcosa, a me va bene anche andare a fare pulizie, ma ho bisogno di stare di più con mio figlio e non essere pressata sul lavoro. Quindi nel mio futuro prossimo, la parola d'ordine sarà DOWNSHIFTING: magari avremo poco di che spendere, ma saremo felici, forse più di adesso, forse no, ma certo è che così non ce la faccio più.

3 commenti:

LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA ha detto...

Forza e non mollare!!! Tra la salute e il lavoro scegli senza remora la prima!!!! Non vale la pena di ammalarsi per il lavoro considerando che dove lavori, non dovessero più avere bisogno di te non ci metterebbero un nano secondo a farti fuori!! Credimi, l'ho provato personalmente: ho dato tanto e ho ricevuto in cambio che quando hanno deciso di ridurre il personale mi hanno costretta a dare le dimissioni proponendomi un trasferimento inacettabile e ti dirò di più, la scelta di dimettermi è stata la migliore della mia vita...ora sono mamma a tempo pieno, e niente mi rende più felice di vedere i miei figli crescere e di crescere io, con loro!!!
Quindi, vai tranquilla e soprattutto NON ARRENDERTI! Un bacio e...se ti serve un'amica in più, passa a trovarmi

tris ha detto...

D'accordo con lamammaèsemprelamamma! Io ho chiesto e ottenuto il Part time solo un mese fa.. ma se non me lo avessero dato anche io avrei fatto festa, come dici tu!
Prima il nostro benessere e quello dei nostri cari POI il lavoro! Un abbraccio e i bocca al lupo!

Carrie82 ha detto...

mi spiace che sei stata male..a volte il fisico ci molla proprio x obbligarci a riposare..certo era meglio andare in vacanza:-)speriamo ti diano il part time..facci sapere!!!